New PDF release: Autobiografia di una Repubblica (Saggine) (Italian Edition)

By Guido Crainz

Dove affonda le sue radici l’Italia di oggi? Viviamo in una fase di transizione, o si è delineato sotto i nostri occhi un approdo non effimero della vicenda repubblicana? E dove cercare le ragioni e le reason di questo approdo: in un astorico «carattere nazionale» o nel lungo confliggere di modi diversi di «essere italiani»? E più ancora, il consolidarsi della management di Silvio Berlusconi è il frutto di una eccezionale congiuntura o l’esito di quel lungo confliggere? Va attribuito solo alla crisi di un sistema politico, all’inadeguatezza delle altre proposte, alla potenza dei media, al fascino di un populismo di nuovo conio, o esprime tradition e comportamenti che si sono largamente affermati in un lungo e contrastato processo? Guido Crainz cerca le risposte a queste e advert altre domande non in vizi plurisecolari del Paese ma nella storia concreta della Repubblica, muovendo dall’eredità del fascismo, dalla nascita della «repubblica dei partiti» e dagli anni della guerra fredda. L’analisi si sofferma soprattutto sulla «grande trasformazione» che ha inizio negli anni del «miracolo» e prosegue poi nei decenni successivi: con l. a. sua forza dirompente, con le sue contraddizioni profonde, con le tensioni che innesca. In assenza di un governo reale di quella trasformazione, e nel fallimento dei progetti che tentavano di dare advert essa orientamento e regole, si delinea una «mutazione antropologica»destinata a durare. Essa non è scalfita dalle controtendenze pur presenti – di cui il ’68 è fragile e contraddittoria espressione – e prende nuovo vigore negli anni ottanta, dopo il tunnel degli anni di piombo e il primo annuncio di una degenerazione profonda. «Mutazione antropologica» e crisi del «Palazzo» – in line with dirla con Pier Paolo Pasolini – vengono così a fondersi: in questo quadro esplode l. a. crisi radicale dei primi anni novanta, di cui il tumultuoso affermarsi della Lega e l’esplosione di Tangentopoli sono solo un sintomo. Iniziò in quella fase un radicale interrogarsi sulle origini e l. a. natura della crisi, presto interrotto dalle speranze in una salvifica «Seconda Repubblica»: speranze destinate a lasciare presto un retrogusto amaro. Non prese corpo allora un’alternativa credibile, capace di dare uno sbocco reale a tendenze ed energie pur presenti, di arginare le derive e di ravvivare responsabilità civili. Comprendere appieno questi processi e le loro conseguenze è condizione necessaria – sostiene Crainz – in line with misurarsi con un’Italia che è destinata a durare.
Guido Crainz, nato a Udine, è docente di Storia contemporanea nella Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Teramo. in keeping with i tipi della Donzelli ha pubblicato: Padania. Il mondo dei braccianti dall’Ottocento alla fuga dalle campagne (1994, 2007); Storia del miracolo italiano (1997, 2003); Il paese mancato (2003); Il dolore e l’esilio. L’Istria e le memorie divise d’Europa (2005); L’ombra della guerra. Il 1945, l’Italia (2007);ha curato inoltre il quantity di Enzo Forcella, Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico (2004) e, con Raoul Pupo e Silvia Salvatici, Naufraghi della velocity. Il 1945, i profughi e le memorie divise d’Europa(2008).

Show description

Read Online or Download Autobiografia di una Repubblica (Saggine) (Italian Edition) PDF

Similar history in italian books

Get La guerra dell'aria: Giulio Douhet, stratega impolitico PDF

Il quantity ricostruisce l. a. vicenda di Giulio Douhet (1869-1930), primo teorico del bombardamento strategico e difensore dell’indipendenza dell’arma aerea, autore del trattato "Il dominio dell’aria" (1921). Ufficiale intransigente, pur di diffondere l. a. sua visione della politica aerea e militare italiana, Douhet non esitò a entrare in conflitto con i superiori, pagando anche con il carcere le proprie convinzioni.

New PDF release: Il silenzio dei vivi: All'ombra di Auschwitz, un racconto di

Elisa Springer aveva ventisei anni quando venne arrestata e deportata advert Auschwitz con il convoglio in partenza da Verona il 2 agosto 1944. Salvata dalla digital camera a fuel dal gesto generoso di un Kapò, Elisa vive e sperimenta tutto l’orrore del più grande campo di sterminio nazista. Ben presto ridotta a una larva umana, umiliata e offesa, anche nel corso dei sucessivi trasferimenti a Bergen Belsen, il campo dove morì tra gli altri Anna frank, e a Theresienstadt, risucirà a tenere vivo nel suo animo il desiderio di sopravvivere alla distruzione.

Download e-book for kindle: La cortina di ferro: La disfatta dell'Europa dell'Est. by Anne Applebaum,Massimo Parizzi

Alla advantageous della seconda guerra mondiale l'Unione Sovietica si trovò a controllare gran parte dell'Europa orientale, e i suoi chief, che avevano instaurato con pugno di ferro nelle varie regioni dell'ex impero zarista un regime totalitario, non esitarono a imporlo anche ai paesi europei caduti sotto l. a. loro occupazione.

Download PDF by Marco De Paolis,Paolo Pezzino: La difficile giustizia: I processi per crimini di guerra

Al termine del secondo conflitto mondiale, l’individuazione degli autori dei gravi crimini commessi durante l’occupazione tedesca in Italia contro le popolazioni civili rimase circoscritta a pochi casi eclatanti: gli Alleati abbandonarono il progetto di punire i massimi responsabili delle forze armate tedesche in Italia, e gli italiani, a parte poche condanne (Kappler according to le Fosse Ardeatine, Reder according to Marzabotto e altri eccidi), ben presto posero high quality a quella stagione processuale.

Additional info for Autobiografia di una Repubblica (Saggine) (Italian Edition)

Example text

Download PDF sample

Autobiografia di una Repubblica (Saggine) (Italian Edition) by Guido Crainz


by Paul
4.0

Rated 4.46 of 5 – based on 21 votes